Valentina – 24 Agosto 2019 – Leggi le recensioni

“Cuccurucucu paloma”, cantava Battiato. Forse, la canta ancora, chi lo sa. Prenotato all’ultimo, ci siamo avventurati con Aristide, un giovanotto (mica tanto) assai sveglio e ferrato sul tema, ironico e pure un poco pelato, persona meravigliosa tra l’altro.
Ebbene, dai riverberi spenti del mattino, alla scoperta del Mongibello, la giornata è scivolata di una piacevolezza più unica che rara, grazie anche alla splendida compagnia di una coppia di Agrigento e alla naturale predisposizione di Aristide, l’anzianotto di cui prima.
Scherzi a parte, per noi, oggi, era l’ultimo giorno a Catania e il dispiacere di ripartire dopo questa splendida escursione si è ancora più aggravato. Tranquillo, Aristide, non ci taglieremo le vene.

Ti aspettiamo in Abruzzo. Da provare assolutamente.

Umberto e, forse, Valentina.